Antonella (2)

Riflessioni sul cammino in corso - Antonella di Lecce


Carissimi della redazione,
non vi scrivevo da tempo... e quindi...

Tempo fa vi scrissi come stavo... appena finita la zattera! (febbraio 2001)
...ne è passata acqua sotto i ponti!

Quest’anno è passato all’insegna della rivoluzione, del capovolgimento,
del cambiamento e di tutti i sinonimi che vi vengono in mente!

Sicuramente, quello che sto capendo, è che, questo viaggio che ho iniziato è per tipi tosti! per tipi che la sanno lunga! che non si scoraggiano alle prime difficoltà! ...e che, con un po’ di perseveranza e pazienza, si può arrivare a risultati inaspettati!

Io credevo che si trattasse "solo" di modificare il mio modo di parlare!
Semplicemente: c’era qualcuno che mi diceva come dovevo fare
per non sbagliare e quindi per non balbettare! ...che bello (pensavo)!
Adesso so che... se sto modificando il mio modo di parlare...
è solo perché ho rivoluzionato tutto di me, meglio, sto rivoluzionando tutto di me!
Il mio modo di parlare, non è altro che il risultato di quella che io sto diventando!

Il supporto tecnico, è sicuramente indispensabile!
perché... "sentendomi" parlare diversamente... mi comporto anche diversamente!
Perché... se riesco ad affrontare le parole... riesco ad affrontare le situazioni!

E questo sta cambiando tutte le mie giornate!
È la qualità della vita che migliora! ...e scusate se è poco!

Vi terrò aggiornati delle evoluzioni/rivoluzioni!
...e quando starò un po’ giù di corda per una sconfitta
e penserò che tutto questo non è servito a niente,
vi scriverò...
perché so che posso contare su di voi!

Vi saluto tutti con affetto e... buon viaggio! :-)
Vostra Antonella!