Daniele

Daniele, 16 anni, ha seguito un “programma della zattera” insieme al fratello di 10 anni, ognuno inserito in due distinti gruppi suddivisi per età. A 10 giorni dalla fine del corso ci ha inviato un’e-mail in cui ha riassunto le sue considerazioni:

Caro Piero,

sono trascorsi ormai otto giorni da quando io e la mia famiglia abbiamo lasciato Pomezia: l´atmosfera che tutti insieme si era creata in quei giorni era veramente magnifica!

I primi giorni sono stati privi di gioia perché ancora non conoscevo nessuno e l´approccio con un gruppo nuovo per me è sempre difficoltoso, ma nei giorni seguenti ho riscoperto la vera vita! Gli esercizi di psicoanimazione e quelli di musicoterapia, magistralmente condotti da Paola e da Erica hanno contribuito a farmi sentire libero, ma nel vero senso della parola.

Ho tirato fuori grinta e aggressività, ho riscoperto che gli sguardi delle persone sono ricchi di tesori da scoprire, sono colmi di speranza e di volontà. Ho provato in quei giorni un miscuglio di sentimenti in confusione, che si agitavano dentro me, sentimenti che spesso reprimo per non sembrare più debole di quanto non sia già.

E poi persone come voi non le avevo mai incontrate: persone che non solo conoscono il probelma “dal di dentro”, ma che sanno spiegartelo con parole semplici ma piene di significato; e che sanno accoglierti, metterti a tuo agio, tirarti fuori quello che hai tenuto dentro per anni. A volte rimanevo incantato ascoltando qualche lezione perché ogni parola mi apriva orizzonti nuovi, mai neppure intravisti.

E poi vedo con occhi diversi mio fratello: prima non mi rendevo ben conto del suo problema, non mi ci soffermavo neppure se non superficialmente; ma ora, dopo quel corso, lo vedo sotto una nuova luce.

Che altro? Tu, l’altro Piero, Erica e Paola, tutti e quattro, siete delle "macchine della speranza". Ad ogni piccola monetina regalate grandi sogni. Spero che i vostri circuiti interni non smettano di muoversi mai e non vadano in cortocircuito. Non smettete mai di donare agli altri tanta speranza, di cui credo tutti abbiamo bisogno!

Io ho concluso, spero di potervi rivedere tutti quanti presto (al percorso dello zaino) e spero di non essere sembrato troppo melenso!

Rispondetemi tutti, quando volete o quando avete tempo.

Ormai so quanto lavoro avete da completare.

Un bacio dal vostro amico
Daniele